Mercato delle case a Cagliari: stazionarie le vendite di abitazioni

Mercato delle case a Cagliari stazionarie le vendite di abitazioni
Stazionario il mercato delle case a Cagliari, ancora in sofferenza il comparto commerciale

Sta andando bene il mercato delle case a Cagliari, il comparto residenziale, nei primi mesi dell’anno, ha fatto registrare notevoli miglioramenti sul fronte delle vendite di abitazioni soprattutto nelle zone centrali e di pregio dellà città. Tutto ciò determina una crescita dell’attività transattiva, così come evidenziato dall’evoluzione delle compravendite residenziali (+20,7 per cento su base annuale).

Ad approfondire l’andamento del mercato delle case a Cagliari, è l’analisi del 2/o Osservatorio immobiliare 2017 di Nomisma: “Nella prima parte dell’anno il mercato immobiliare cagliaritano ha evidenziato timide indicazioni di assestamento in tutti i comparti, con l’unica eccezione del settore commerciale che appare ancora in difficoltà. La speranza di un riavvio del mercato trapela dall’andamento dei prezzi e dei canoni che registrano una flessione generalizzata ma di entità ben più contenuta rispetto a quanto rilevato fino a sei mesi fa”.

L’altra ntizia positiva è che si sono accorciati i tempi di vendita delle abitazioni che si attestano sui 6 mesi, mentre la variazione dei prezzi semestrale è prossima allo zero (-0,8 per cento).

Cambia quacosa anche per il mercato delle locazioni che registra una lieve ripresa, una domanda stazionaria e un’offerta stabile soprattutto nelle aree di pregio e centrali. Variazioni quasi inesistenti anche sul fronte dei canoni sia su base semestrale sia su base annuale (rispettivamente -0,5 per cento e -0,6 per cento). Stabili i tempi medi di locazione (3,3 mesi).

Risulta invece ancora in sofferenza il settore commerciale. La domanda è ancora in flessione determinando così una contrazione delle compravendite. Gli sconti rimangono intorno al 16 per cento, i tempi medi di vendita si aggirano intorno ai 9 mesi.

Stazionaria anche la domanda delle locazione, i canoni registrano una variazione annuale del -1,7 per cento. Stabili i rendimenti medi mediamente intorno all’8 per cento con punte superiori nelle aree centrali e semicentrali.

Nei primi mesi dell’anno in corso, il mercato direzionale ha registrato una contrazione dello sconto medio pari al 15,5 per cento). Le previsioni per i prossimi mesi parlano di ripresa degli scambi nel residenziale e nel mercato dei box.

Add Comment