Gli italiani che migrano: l’indagine sui cambiamenti di città

Gli italiani che migrano l’indagine sui cambiamenti di città
L’indagine riguarda gli italiani che migrano in altre città, Firenze e Milano le più richieste dagli acquirenti provenienti da altre province

Una particolare indagine quella svolta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa che ha scattato una fotografia dell’attuale situazione che riguarda le compravendite concluse tramite le agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete nelle grandi città italiane nel secondo semestre dello scorso anno. Si è voluto analizzare gli spostamenti dei potenziali acquirenti da una città all’altra su tutto il territorio nazionale.

Per ogni grande città, infatti, è stata calcolata la percentuale di acquirenti già residenti in città, la percentuale di persone che hanno comprato in città arrivando dall’hinterland e la percentuale di acquirenti in arrivo da altre province italiane.

Dai dati emerge che Firenze e Milano sono le grandi città italiane preferite dagli acquirenti che arrivano da altre province. In particolare a Firenze si registra l’80,8 per cento di compravendite portate a termine da parte di residenti, il 15,4 per cento degli acquisti riguarda le persone in arrivo dalle diverse province italiane e il 3,8 per cento arrivano dall’hinterland.

Non cambiano molto le percentuali a Milano dove l’80 per cento degli acquisti è stato concluso da residenti, il 13 per cento da parte di persone residenti in altre province ed il 7 per cento delle compravendite ha riguardato acquirenti in arrivo dall’hinterland della città.

Anche a Verona sono molto alte le percentuali di acquirenti che arrivano da fuori città: il 76,8 per cento delle compravendite ha riguardato persone già residenti in città, l’11,6 per cento degli acquisti è stato concluso da persone in arrivo da altre province e l’11,6 per cento arriva dall’hinterland.

Seguono Torino, Roma e Bologna che segnano percentuali molto simili tra loro sul fronte delle compravendite da parte di acquirenti che arrivano da altre province, rispettivamente 9,7 per cento, 9 per cento e 8 per cento.

Bari, Genova, Palermo e Napoli sono le città che registrano la percentuale più alta di acquisti da parte di persone già residenti, rispettivamente l’82,2 per cento, l’88,9 per cento, il 90,2 per cento e l’86,7 per cento sul totale delle compravendite.