Valori immobili residenziali in Piemonte: continua la ripresa

Valori immobili residenziali in Piemonte continua la ripresa
In ripresa i valori immobili residenziali in Piemonte, la città più cara è Verbania, le più economiche Vercelli e Biella

Anche in Piemonte il mercato immobiliare sta continuando a crescere, una ripresa del mattone ormai consolidato su tutto il territorio nazionale e confermato da numerose analisi sul mercato del mattone in generale.

Per quabnto riguarda il Piemonte, in particolare, secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, negli ultimi tre mesi dell’anno in corso, i prezzi richiesti nella regione hanno registrato solo una leggera flesione pari all’1 per cento. Per comprare un’abitazione in Piemonte occorrono mediamente 1.601 euro al metro quadrato, il 16,5 per cento in meno della media nazionale, vale a dire chei potenziali acquirenti devono sborsare 1.918 euro al metro quadro ed il 17 per cento in meno rispetto alle quotazioni che riguardano il Nord Italia dove le quotazioni sono 1.938 euro al metro quadro.

Secondo i dati pubblicati, la città più cara dela regione è Verbania, con una media dei prezzi pari a 2.048 euro al metro quadro. In questa città, la prima parte dell’anno in corso ha visto aumentare i prezzi delle abitazioni dell’1,4 per cento nel primo semestre, fino ad arrivare al 2,5 per cento negli ultimi tre mesi.

Al secondo posto della classifica delle città più costose del Piemonte, si posiziona Cuneo, dove la cifra richiesta per acquistare un’abitazione, a giugno dell’anno in corso, è stata mediamente di 1.913 euro al metro quadro, dato rilevante rispetto alla media regionale che ha guadagnato lo 0,9 per cento nell’ultimo anno.

Al terzo posto si posiziona Torino, città nella quale per acquiistare casa occorrono mediamente 1.759 euro al metro quadro, quotazione in leggera flessione dell’1,5 per cento nell’ultimo trimestre, ma che nell’anno ha perso il 2,5 per cento.

Le quotazioni di Asti sono pari a 1.386 euro al metro quadro, a Novara il costo medio è di 1.200 euro al metro quadro, ancor meno ad Alessandria, dove i costi medi sono di 1.007 euro al metro quadro. Negli ultimi tre mesi Novara ha registrato un calo dell’1,5 per cento, decisamente superiore la flessione dei prezzi registrata ad Alessandria e Asti, che evidenziano rispettivamente un calo trimestrale del 2,8 per cento e addirittura del 4,1 per cento.

Le città più economiche del Piemonte, invece, sono Vercelli e Biella, città nele quali si era registrata una buona ripresa nel primo semestre dell’anno in corso, ma che attualmente stanno vivendo una certa instabilità.