Manovrina legge finanziaria: cosa succederà nell’immobiliare

Manovrina legge finanziaria cosa succederà nell’immobiliare
Le novità della manovrina legge finanziaria che riguardano il settore immobiliare

La legge di conversione 96/2017 del Dl 50/2017 è arrivata in Gazzetta Ufficiale e con essa ci sono delle novità che riguardano il settore immobiliare, vediamo quali.

Detrazioni fiscali per l’efficienza energetica nei condomìni. Estese fino al 31 dicembre 2021 per i soggetti che si trovano nella no tax area (pensionati, dipendenti e autonomi) di cedere la detrazione fiscale ai fornitori che hanno effettuato i lavori per l’incremento dell’efficienza energetica. La detrazione può essere ceduta anche a soggetti privati (compresi istituti di credito e intermediari finanziari) ed è consentita purché le condizioni di incapienza sussistano nell’anno precedente a quello di sostenimento delle spese.

Pignoramenti. Si potrà espropriare un immobile diverso dalla prima abitazione se il debitore possiede un patrimonio immobiliare complessivo del valore minimo di 120 mila euro. 

Detrazione fiscale per adeguamento sismico.
Nuove regole che disciplinano le detrazioni per gli interventi per la riduzione del sismico che dovranno essere realizzati nei comuni situati nelle zone ad alto rischio sismico come stabilito dalla O.P.C.M. 3519/06, mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici, anche con variazione volumetrica rispetto all’edificio preesistente, se consentito dalle norme urbanistiche, da parte di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che provvedano alla successiva alienazione dell’immobile, entro diciotto mesi dalla data di termine dei lavori.

Voucher lavori condominiali. Si fanno delle precisazioni e si dispone una nuova disciplina per le prestazioni di lavoro occasionale. A tale soluzione possono ricorrere le persone fisiche o altri utilizzatori. Per quanto riguarda le persone fisiche, non nell’esercizio dell’attività professionale o d’impresa, possono ricorrere a prestazioni occasionali utilizzando il Libretto Famiglia, un libretto nominativo prefinanziato, acquistabile presso l’INPS o uffici postali, e utilizzabile per il pagamento di: piccoli lavori domestici – inclusi lavori di giardinaggio, di pulizia o di manutenzione; assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità.

Affitti brevi. Entra in vigore l’imposta speciale che prevede il pagamento della cedolare secca del 21 per cento per tutti gli affitti brevi, inferiori ai 30 giorni, stipulati da persone fisiche o intermediazione immobiliare, anche attraverso la gestione di portali online. La nuova imposta sostituirà quella dell’Irpef e registro.