Versamento Imu e Tasi inquilini: chi deve versarla a giugno e come

Versamento Imu e Tasi inquilini chi deve versarla a giugno e come
Chiarimenti sul versamento Imu e Tasi inquilini, scadrà a giorni l’obbligo di pagameto della prima rata delle imposte

La domanda ricorrente degli inquilini, in concomitanza dell’arrivo della scadenza della prima rata Imu e Tai, è se anche loro devono versare le imposte sulla casa presa in locazione e, soprattutto, come si pagano.

La legge di stabilità stabilisce delle precise norme da rispettare. Vediamo quali.

Imu e Tasi inquilini. Come è noto, lo scorso anno è stato abolito il pagamento da parte dei proprietari delll’imposta sui servizi indivisibili per i proprietari di prime case. Di tale esenzione, comunque, ne uufruiscono anche gli inquilini che hanno la residenza nell’abitazione presa in affitto. In queto caso, sarà il proprietario a dover versare l’imposta
secondo la delibera del Comune di pertinenza. In mancanza, la percentuale da versare sarà del 90 per cento.

Sempre al proprietario dell’immobile ceduto il locazione spetta il versamento dell’Imu ma, se l’inquilino non dovesse versare il retante 10 per cento, non sarà in aooluto ritenuto responsabile del mancato pagamento.

Nel caso in cui l’inquilino non avesse la residenza nell’abitazione presa in locazione, lo stesso è tenuto a versare la Tasi nella misura stabilita dal regolamento comunale, vale a dire tra il 10 per cento e il 30 per cento dell’ammontare complessivo della stessa. La differenza, invece, sarà a carico del proprietario.

Non sono esenti dal versamento delle imposte i titolari di leasing immobiliare o gli inquilini di locali commerciali che dovranno versare la quota loro spettante.

Come accade per la Tari, imprese e professionisti avranno la possibilità di dedurre la Tasi ai fini Irpef e Ires, ma non è previsto per l’Imu. Già dal 2013, l’imposta municipale, è deducibile, nella percentuale del 20 per cento, dal reddito di impresa e di lavoro autonomo, ai fini Irpef e Ires.

Ricordiamo che la prima scadenza per il pagamento di Imu e Tasi è fissata per il 16 giugno, il versamento del saldo dovrà avvenire entro il 16 dicembre. L’acconto sarà pari al 50 per cento dell’imposta e dovrà rispettare le aliquote valide per lo scorso anno. Volendo, si può effettuare il versamento dell’intero importo. Il restante 50 per cento dovrà essere versato entro il 18 dicembre, cadendo il 16 di sabato.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.