Offerte di mutuo al 2 dicembre 2016: MutuiOnline.it

Offerte di mutuo al 2 dicembre 2016: MutuiOnline.it
Offerte di mutuo al 2 dicembre 2016: MutuiOnline.it
Offerte di mutuo al 2 dicembre 2016: MutuiOnline.it; le migliori a tasso fisso registrano stabilità rispetto a novembre. Scenario pressoché immutato per il secondo mese di fila.

Offerte di mutuo al 2 dicembre 2016: le migliori proposte a tasso fisso di dicembre registrano una situazione di stabilità rispetto a novembre e, per il secondo mese di fila, lo scenario è quasi identico. Le uniche variazioni si registrano per i mutui a 10 anni: infatti, il Taeg è sceso dall’1,41% all’1,34%, ma senza incidere sulla rata mensile. Anche per i mutui a 20 anni, il Taeg diminuisce dall’1,72% di novembre all’1,65% di questo mese e per le altre durate non si registrano novità.

Per le proposte di mutuo a tasso variabile, che presentano tassi davvero ridottissimi, l’Euribor resta sempre abbondantemente sotto zero e la situazione a dicembre è identica a quella registrata a novembre. Si attendono dalla Bce le prossime mosse, per vedere cosa succederà ai tassi d’interesse: dovrebbero arrivare nella riunione di questo mese.

Per le proposte di mutuo a tasso variabile con Cap non ci sono variazioni da segnalare: stazionari i tassi su tutte le offerte, tranne le diminuzioni quasi impercettibili sul costo della rata da rimborsare per i mutui a 15 e 20 anni e sul Taeg per i mutui a 30 anni. Il tetto massimo (Cap) è fissato a 3,90% per tutte le durate, eccetto per i mutui a 10 anni (2,55%).

Per quanto riguarda i mutui per l’acquisto della prima casa, secondo MutuiOnline.it, nel secondo semestre 2016 continuano ad aumentare le erogazioni (37,8%), rispetto al semestre precedente (34%). Inoltre, prosegue la crescita dei mutui di surroga che raggiungono il 53,6% delle erogazioni totali.

Nei primi cinque mesi dell’anno il più richiesto continua a essere il tasso fisso con il 74,7% delle sottoscrizioni rispetto al tasso variabile, per il quale si è registrato il 22,4%. Per quanto riguarda la durata, invece, il 29,2% dei mutui erogati ha una durata di 20 anni e il 21,2% di 15 anni.

L’importo medio dei mutui erogati è stato pari a 122.649 euro, in aumento rispetto al primo semestre del 2016 (115.605 euro). Da un’analisi geografica è emerso che il 40,3% dei mutui sono stati erogati nel Nord Italia, il 40,8% nel Centro, il 13,1% nel Sud e il restante 5,8% nelle Isole.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.