Processo tributario telematico: nel 2017 attivo in tutte le regioni

Processo tributario telematico: nel 2017 attivo in tutte le regioni
Processo tributario telematico: nel 2017 attivo in tutte le regioni
Processo tributario telematico: nel 2017 sarà attivo in tutte le regioni. Vantaggi per gli operatori del settore per riduzione costi, semplificazione e velocizzazione adempimenti processuali.

Processo tributario telematico: nel 2017, infatti, sarà attivo in tutte le regioni. Importanti i vantaggi per tutti gli operatori del settore. Quali siano i vantaggi è evidente: riduzione dei costi, semplificazione e velocizzazione degli adempimenti processuali, con effetti indiretti anche sulla durata del processo tributario. L’obiettivo dell’attivazione del processo tributario a livello nazionale è quello di velocizzare e facilitare la giustizia fiscale, con grandi vantaggi per i cittadini e per l’Erario.

Il direttore generale del dipartimento delle Finanze del Mef, con decreto 15 dicembre 2016, ha disposto l’attivazione del processo tributario telematico sull’intero territorio nazionale, allo scopo di rendere più semplici e immediati i rapporti tra le parti e con le segreterie delle Commissioni tributarie.

Con tutte le Commissioni Tributarie di Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta e Province autonome di Trento e Bolzano, quest’anno il processo tributario telematico si è allargato alle regioni Abruzzo, Emilia Romagna, Liguria, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.

Nel 2017 s’intende completare l’attivazione in tutta l’Italia. Il piano sarà completato con l’avviamento del processo tributario telematico in tutte le Commissioni tributarie presenti nelle regioni dove non è stato ancora attivato. Di seguito, precisamente dove e quando:
Campania, Puglia e Basilicata – 15 febbraio 2017,
Lazio, Lombardia e Friuli Venezia Giulia – 15 aprile 2017,
Calabria, Sicilia e Sardegna – 15 giugno 2017,
Marche, Val d’Aosta e Province autonome di Trento e Bolzano – 15 luglio 2017.

Si ricorda che…
Dopo la fase sperimentale avviata nel Lazio, il processo tributario telematico ha avuto l’esordio ufficiale in Umbria e Toscana, in base alle prime regole applicative fissate dal decreto 4 agosto 2015 del Mef.

Con decreto Mef del 30 giugno 2016 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 161 del 12 luglio 2016, il processo tributario telematico è andato a regime in altre sei regioni: Abruzzo, Molise, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna e Veneto.

In particolare, a partire dal:
15 ottobre 2016 per le Commissioni tributarie presenti in Abruzzo e Molise
15 novembre 2016 per le Commissioni tributarie di Piemonte e Liguria
15 dicembre 2016 per le Commissioni tributarie ubicate in Emilia-Romagna e Veneto.

Fonte: FiscoOggi

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.