Tassi di interesse in calo: dati OMI

Tassi di interesse in calo
Tassi di interesse in calo
Tassi di interesse in calo sui mutui concessi alle famiglie per l’acquisto della casa nel corso del 2015: dall’ultima nota trimestrale dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate

Questi i risultati dello studio condotto sui tassi di interesse riportati dall’ultima nota trimestrale dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. Una fotografia in positivo. Sta di fatto che le erogazioni di mutui hanno registrato una crescita del 20% in tutta l’Italia, particolarmente al Nord, dove le compravendite di immobili abitativi sono cresciute del 57% nel 2015.

Nel corso del 2015, infatti, l’acquisto di casa con mutuo ipotecario ha fatto segnare una crescita del 20% circa, anche per il calo dei tassi di interesse applicati ai nuovi mutui. Segno che l’acquisto con anticipo di credito è un volano per la ripresa del mercato immobiliare.

Con mutuo ipotecario sono state acquistate circa 190mila abitazioni, oltre 30mila in più rispetto al 2014, proprio grazie agli attuali tassi d’interesse ai minimi storici: il tasso d’interesse medio iniziale diminuisce di 0,65 punti percentuali, passando dal 3,40% nel 2014 al 2,75% nel 2015.

Una prova che il più conveniente costo del credito favorisce la ripresa delle compravendite assistite da mutuo. Ad acquistare, soprattutto persone fisiche: l’acquisto con anticipazione di credito sul totale delle compravendite sale al 45,5%, guadagnando quasi 5 punti percentuali rispetto allo stesso rapporto calcolato nel 2014.

In sintesi, l’importo medio della rata iniziale scende dai circa 630 euro del 2014 ai 590 euro del 2015: -6,2% in un anno in tutta l’Italia, con decremento maggiore nell’Italia centrale (- 7,4%), dove il costo mensile medio del mutuo passa da circa 720 a 660 euro.

Dalla somma dei fattori a monte della riduzione della rata mensile la diminuzione del tassi di interesse e la stabilità del capitale erogato e dei prezzi delle abitazioni, che continuano a essere convenienti, anche se non come negli anni precedenti.

Sintesi
Il capitale erogato nel 2015 ammonta a circa 23miliardi di euro, con un incremento vicino al 20% rispetto al 2014. Il capitale medio erogato per singola abitazione, pari a circa 119mila euro, è invariato rispetto al 2014: è costante al Centro e al Nord, al Sud l’importo cala da 106 a 105mila euro. La durata media dei mutui stipulati nel corso del 2015 è di 22 anni e mezzo, in linea con i dati 2014.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.