Mercato immobiliare nelle grandi città: focus su Bologna

Mercato immobiliare nelle grandi città, focus su Bologna
Mercato immobiliare nelle grandi città, focus su Bologna

In calo del 2,3% i prezzi degli immobili nel secondo semestre del 2014 a Bologna. Per l’intero 2014 il mercato immobiliare bolognese ha registrato una flessione del 6,9%. 

Questi i valori segnalati da Tecnocasa per il mercato immobiliare di Bologna, dove comunque tiene la domanda ad uso investimento grazie ai genitori degli studenti universitari che acquistano per i figli, in particolare nella zona centrale sotto le Due Torri.

Buono anche il trend del mercato immobiliare nella macroarea di Murri-San Mamolo, una zona comunque signorile e sempre molto richiesta, e nella macroarea di Mazzini-Savena, dove prevale la domanda per investimento vicino all’Ospedale S. Orsola.

Per quanto riguarda la tipologia, più richiesto a Bologna è il trilocale con il 44,8%, a seguire il bilocale con il 22,5%. Buoni gli investimenti nelle zone universitarie.

Analizzando il mercato immobiliare bolognese pe zone, per le zone centrali si  registra una contrazione del 5,7% nella seconda parte del 2014. Nella zona Indipendenza-Marconi, nel secondo semestre 2014 le quotazioni delle abitazioni hanno segnalato una leggera flessione soprattutto sui tagli più grandi di cui c’è abbondante offerta sul mercato. Ad acquistare sono numerosi genitori di studenti universitari ed investitori che poi affittano a studenti.

La zona più costosa e anche la preferita è quella centrale, sotto le due Torri, corso Indipendenza, via Ugo Bassi dove per i piccoli tagli i prezzi si aggirano sui 4000 euro al mq se in buono stato, mentre per una soluzione usata i prezzi oscillano tra 2500 e 2600 euro al mq. per le  nuove costruzioni i valori medi sono di 3200 euro al mq.

Nella zona a ridosso della Stazione si registrano valori medi di 2200-2300 euro al mq. In via del Porto all’altezza dei giardini “Cavaticcio” si evidenzia una ripresa della domanda nella zona da parte di acquirenti che qui possono acquistare soluzioni degli anni ’60-’70 a prezzi medi di 2000 euro al mq.

Una zona molto apprezzata dagli studenti perché servita e con un’elevata concentrazione di attività commerciali e locali per l’intrattenimento è la zona di S.Felice-S.Isaia. Si tratta di una zona molto ricercata essendo vicina all’Università, quindi preferita sia da chi cerca la prima casa sia dagli investitori. Comunque si registra ancora una certa distanza tra le richieste dei venditori e la disponibilità di spesa dei potenziali acquirenti.

Il mercato delle locazioni è movimentato in prevalenza da studenti che cercano immobili arredati con contratto a canone concordato e cedolare secca. Per un bilocale si spendono in media a 600 euro al mese.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.