Compravendite immobiliari secondo Omi: torna il fascino del mattone

Compravendite immobiliari secondo Omi
Compravendite immobiliari secondo Omi

Presentati ieri a Roma i dati trimestrali dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate relativi  all’andamento delle compravendite nel quarto trimestre 2014.

Torna il fascino del mattone, segnala l’ultima nota Omi. Un +1,8%, infatti, si nota per le compravendite immobiliari rispetto al 2013: un primo segno positivo dopo sette anni di flessioni, in cui il numero delle transazioni si è addirittura dimezzato.

Torna, quindi, per gli italiani la voglia di comprare casa come si evince dai dati pubblicati dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate sull’andamento delle compravendite immobiliari in Italia  nel quarto trimestre 2014.

Le compravendite immobiliari nel settore residenziale registrano una crescita annuale del +3,6% rispetto all’anno precedente, un tasso di crescita registrato anche per le unità immobiliari a uso pertinenziale, per la maggior parte box e posti auto, con due segni positivi registrati nel terzo e quarto trimestre (rispettivamente, +2,4% e +4,1%) chiudono il 2014 in lieve rialzo (+0,3%), nonostante i cali registrati nella prima parte del 2014.

I segnali di ripresa delle compravendite immobiliari sono più evidenti nello otto maggiori città italiane con un tasso annuale di crescita che accentua quello registrato a livello nazionale (+9,2%).

Comunque, nei diversi trimestri dell’anno quasi tutte le città italiane hanno sempre evidenziato variazioni positive come anche nei comuni della provincia delle grandi città anche se con tassi più moderati si registrano segnali di ripresa con un incremento annuo complessivo del +3,4%.

Per quanto riguarda i prezzi delle abitazioni, da notare che proprio il calo dei prezzi ha contribuito alla ripresa delle compravendite immobiliari. Come segnalato dall’indice dei prezzi Ipab, pubblicato dall’Istat, negli ultimi tre trimestri del 2014 i prezzi risultano ancora in flessione, con tassi pari a -1%, -0,7% e -0,5%.

Sotto il profilo dei finanziamenti, si nota un aumento dei mutui erogati per acquistare casa. Nel 2014, il numero delle compravendite di abitazioni acquistate con un mutuo ipotecario è del 40% circa del totale di acquisti di abitazioni effettuati da persone fisiche, in crescita del 12,7% rispetto all’anno precedente.

La rata scende a 631 euro mensili (-7% rispetto al 2013). grazie alla diminuzione del tasso di interesse, che scende di circa mezzo punto percentuale, e del capitale medio erogato (119mila euro, rispetto ai 122mila dell’anno precedente).

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.