Vendita case: Fitch smonta l’ottimismo sul mercato immobiliare

Vendita case Fitch smonta l'ottimismo sul mercato immobiliare
Vendita case
Gli italiani sono ottimisti ma Fitch smorza la fiducia sulla ripresa a tempi brevi del mercato immobiliare. L’agenzia di rating americana prevede ancora tempi bui del mattore.

Sembra quasi che abbiamo cantato vittoria troppo presto; la vendita case era, secondo l’opinione di molti, in modesta ripresa, gli istituti bancari hanno riaperto le porte ai crediti, dunque, meglio non poteva andare.

A smontare tutto l’entusiasmo italiano, però, ci ha pensato l’agenzia di rating Fitch che ha pubblicato un report tutt’altro che tranquillizzante sul mattone italiano. Secondo Fitch, l’agenzia internazionale di valutazione del credito, con sede a New York, ci sono poche speranze che la vendita case si riprenda in tempi brevi ed ancor meno che si ritorni ai tempi d’oro.

La nota Fitch, basata anche sulla valutazione dei bilanci delle banche, sentenzia che c’è ancora un enorme divario fra domanda e offerta immobiliare; nonostante le compravendite siano salite lo scorso anno, si devono fare i conti con la fragilità dell’economia italiana e con il perdurare della concorrenza di prestiti a basso richio per gli istituti di credito. Insomma, niente si è fatto per invertire la tendenza al ribasso dei prezzi delle case.

Le previsione sono ancor più scoraggianti per il futuro, sempre secondo l’agenzia di rating americana, tutti questi fattori saranno la causa di un ulteriore calo dei prezzi degli immobili residenziali rispetto al picco del 2008. Nel corso del prossimo anno, dicono, si raggiungerà addirittura il 20 per cento.

Come è ormai risaputo, i prezzi di vendita case erano scesi dell’1,6 per cento nel corso dello scorso anno, con una decelerazione della flessione dovuta all’aumento delle vendite. Nei primi nove mesi, arrivavano buone notizie anche sul fronte dell’erogazione mutui che registrava una crescita del 7,3 per cento. Risultati sicuramente positivi, anche se una buona percentuale riguardava la rinegoziazione di un mutuo già in essere e le surroghe.

L’agenzia di rating ha ha lanciato previsioni su tutto il territorio nazionale, un approfondimento di quello che potrebbe essere l’andamento di vendita case nel possimo futuro. Abbene, ad avere la peggio, dicono, saranno le regioni del Sud Italia.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.