Rilancio dell’immobiliare, tema della manifestazione nazionale Fiaip a Roma

Rilancio dell’immobiliare
Rilancio dell’immobiliare

Si svolgerà  a Roma il 26 febbraio prossimo la Manifestazione nazionale Fiaip per il rilancio dell’immobiliare “Se riparte l’immobiliare…. riparte l’Italia!”.

Si svolgerà a Roma il prossimo 26 febbraio all’Auditorium Antonianum alle ore 14,30, in Viale Manzoni 1 la Manifestazione nazionale Fiaip “Se riparte l’immobiliare…. riparte l’Italia!”.

Poiché la ripresa economica può ripartire se riparte l’immobiliare, ecco una iniziativa Fiaip per il rilancio dell’immobiliare, ma anche e soprattutto per rilanciare la crescita e lo sviluppo economico in Italia.

È una realtà traducibile in numeri. Dal 2008 ad oggi nel settore immobiliare si sono bruciati 800.000 posti di lavoro, il numero delle compravendite si è dimezzato, l’onere fiscale è passato dai 9,5 miliardi del 2011 ai quasi 30 miliardi del 2014, il valore complessivo del patrimonio immobiliare è diminuito di circa 2000 miliardi.

Le famiglie e le imprese hanno l’obbligo di sostenere ogni anno una tassazione così alta che spinge i proprietari a vendere il loro patrimonio.

Così Paolo Righi, Presidente Nazionale della Fiaip, spiega il significato della manifestazione nazionale per il rilancio dell’immobiliare che si terrà giovedì prossimo a Roma: “I temi dell’occupazione e della ripresa economica del nostro Paese, riguardano non solo l’industria, ma forse ancor di più la filiera dell’immobiliare. Purtroppo gli 800.000 disoccupati che si sono creati nel nostro settore sembrano non interessare a nessuno, così sembra che non interessi a nessuno fare ripartire un mercato che fino a pochi anni fa rappresentava il 20% del PIL. Il rilancio del settore immobiliare è stato il motore che Stati Uniti D’America e Asia hanno usato per uscire dalla crisi economica del 2008, mentre in Europa si sta cercando di fare passare il concetto che l’investimento immobiliare sia un investimento improduttivo. Molti Stati anche Europei, come Francia e Spagna, mettono in campo politiche fiscali per sostenere l’accesso alla proprietà da parte dei cittadini e degli investitori esteri, mentre nel nostro Paese la proprietà di un immobile viene tassata a dismisura rendendo quasi nullo il ritorno economico dell’investimento immobiliare”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.