Mercato immobiliare dal Report immobiliare urbano Fiaip 2014

Mercato immobiliare dal Report immobiliare urbano Fiaip 2014
Mercato immobiliare dal Report immobiliare urbano Fiaip 2014

È stato presentato oggi a Roma il Report immobiliare urbano Fiaip 2014. In flessione i prezzi degli immobili con (-10,28%). Primi timidi segnali di ripresa per il mercato.

Il Report immobiliare urbano Fiaip 2014, presentato oggi a Roma, fotografa un mercato immobiliare con primi timidi segnali di inversione di tendenza rispetto al 2013. Compravendite ancora in calo, contenuta la flessione dei prezzi delle abitazioni con un 10,49% rispetto al 2013 e delle locazioni con 5,34%. E tuttavia, malgrado il pesante onere fiscale, il mattone continua a garantire il rendimento a medio-lungo termine con un + 3,5%.

Per quanto riguarda il calo dei prezzi delle case, il 2014 si chiude con un mercato in recessione in un contesto in cui gli indicatori immobiliari segnano una flessione dei prezzi del mercato immobiliare residenziale e commerciale.

Si registra un andamento medio dei prezzi in calo dell’10,28% per le abitazioni, mentre ripartono lentamente le compravendite che si attesta a -7,39% nel 2014. Netto calo dei prezzi per le locazioni ad uso abitazione con -5,34%  e delle locazioni  commerciali in media al -12,29%  rispetto al 2013.

Fiaip prevede timidi segnali di ripresa nel secondo semestre 2015, solo però se vi sarà stabilità politica ed economica nei prossimi mesi e nuovi provvedimenti per la crescita che diano realmente ossigeno al mercato immobiliare, nella speranza che la riforma del catasto non sia l’ennesima stangata. In particolare, rispetto al 2013, i prezzi hanno avuto un calo del 10,28% per le abitazioni mentre il dato complessivo relativo al numero di compravendite si è attestato al – 7,39%.

Così il responsabile del Centro Studi Fiaip Mario Condò de Satriano: “Confermato anche quest’anno il dato ormai ricorrente rappresentato da un notevole numero di rinunce all’acquisto da parte di potenziali acquirenti, dovute al timore dei conseguenti accertamenti tributari, in virtù di una legislazione sempre più penalizzante nei confronti degli spostamenti di capitale connessi al mercato immobiliare, a conferma di quanto già in precedenza evidenziato da Fiaip nel Manifesto per il rilancio del mercato immobiliare presentato nel gennaio del 2013”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.