Mercato dei mutui: dati in crescita, il resoconto di Abi del 2014

Mercato dei mutui dati in crescita, il resoconto di Abi del 2014
Mercato dei mutui
Il resoconto di Abi per l’intero 2014 rivelamno una crescita del 32,5 per cento rispetto al 2013.

E’ stato un anno decisamente positivo per il mercato dei mutui, secondo quanto ha reso pubblico l’Abi. Il resoconto per tutto lo scorso anno, infatti, rileva che i finanziamenti erogati alle famiglie italiane per l’acquisto della casa sono cresciuti del 32,5 per cento, rispetto all’intero 2013.

Il campione analizzato da Abi, è composto da 84 banche che costituiscono la quasi totalità del mercato bancario italiano, essendo circa l’80 per cento. Dal resoconto si evince che il mercato dei mutui tra gennaio e dicembre dello scorso anno, ha visto salire le erogazioni di nuovi mutui a 25,283 miliardi di euro contro i 19,085 miliardi del 2013. Da questi dati si deduce che l’aumento della percentuale su base annua è del 32,5 per cento.

Di questa importante percentuale, il 18 per cento, pari a 4,6 milioni di euro, derivano dalla sostituzione di mutui già erogati. Comunque sia, l’andamento del mercato dei mutui è positivo, la cifra complessiva erogata nello scorso anno è superiore a quella dell’intero 2012 che era pari a 20,712 miliardi di euro. Ed ancora una volta gli italiani preferiscono mutui a tasso variabile con una percentuale dell 77,5 per cento, di poco cresciuta rispetto al pari periodo del 2013 (77,1 per cento).

Destino diverso, invece, per i prestiti bancari erogati a privati, che registrano un calo dell’1,6 per cento, la stessa percentuale del mese di novembre. Un recente resoconto della Banca d’Italia rileva che i prestiti erogati alle famiglie italiane sono diminuiti dello 0,5 per cento, riferendosi al mese di dicembre, una situazione rimasta invariata dal mese precedente. I prestiti ad imprese e comunque ad aziende non finanziarie, sempre su base annuale, segnalano una diminuzione del 2,3 per cento, nel mese di novembre il tasso record era stato del -2,6 per cento.

Infine, una panoramica sui tassi di interesse, compresivi delle spese accessorie. Nel mese di dicembre sono stati del 3,09 per cento contro il 3,19 per cento del mese precente. Sul fronte credito al consumo, invece, i dati rilevati sono dell’8,06 per cento contro l’8,56 per cento di novembre. I tassi d’interesse per importi inferiori a 1 milione di euro sono risultati pari al 3,31 per cento, per i nuovi prestiti con importi superiori si tocca la soglia del 2,15 per cento.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.