Mercato dei mutui: domanda in crescita, preferito il lavoro fisso

Mercato dei mutui domanda in crescita preferito il lavoro fisso
Mercato dei mutui
Sono ancora in crescita le domande di mutui, ma gli istituti di credito sembrano preferire i lavoratori con un contratto a tempo indeterminato e i pensionati.

Sembra che la situazione del mercato dei mutui sia in continua crescita, le erogazioni crescono di pari passo anche se non è dato capire se questo implica anche un aumento delle compravendite o se tutto si limita a surroghe e sostituzione di mutui. In tanta incertezza, un solo dato appare evidente, gli istituti di credito avvantaggiano i lavoratori in possesso di unreddito sicuro, un contratto a tempo indeterminato o una pensione.

I dati sull’andamento del mercato dei mutui svolta dal Gruppo Tecnocasa sui suoi clienti. Dall’analisi, inoltre, risulta che l’età media del mutuatario è di 38 anni. Nonostante i segnali positivi, l’incerta situazione economica del Paese spinge gli istituti di credito ad adottare una linea di prudenza, dunque, nella maggior parte delle erogazione gioca a favore chi ha un reddito sicuro. Il campione di Tecnocasa, infatti, parla dell’83 per cento di mutui erogati a chi ha un contratto a tempo indeterminato, il 3,3 per cento a pensionati. Per i titolari di un contratto di tipo flessibile, invece, le cose si complicano, solo il 6.9 per cento ottiene un mutuo, il 4,3 per cento sono imprenditori.

Diverse le tendenze in base alle regioni, nell’Italia centrale il mercato dei mutui tiene in considerazione i lavoratori autonomi, che sono più numerosi, nelle Isole, invece, c’è una minor incidenza di dipendenti a tempo indeterminato (78,6 per cento) e la maggiore percentuale di pensionati (5,1 per cento).

Inoltre, la quasi totalità dei mutui è stata erogata a persone italiane, solo il 9 per cento a cittadini provenienti da altri Paesi europei, il 2,5 per cento ad immigrati extra-europei. Entrambe le percentuali sono in aumento rispetto al secondo semestre 2013, anche se in minima percentuale. Dai dati del mercato dei mutui si evince che la maggior parte degli stranieri non europei proviene da centro e Sud America, in minoranza asiatici e africani.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.