Prestiti bancari: rapporto mensile ABI, erogazioni in positivo

Prestiti bancari rapporto mensile ABI, erogazioni in positivo
Prestiti bancari
In miglioramento la dinamica dei prezzi bancari secondo il rapporto mensile dell’Abi. Incremento annuo del 31,2 per cento per i mutui.

Alla fine dello scorso anno, l’ammontare dei prestiti bancari, secondo il rapporto mensile Abi, che gli istituti di credito hanno erogato, ammonta a 1.820,6 miliari di euro, cifra che nel complesso, supera di 120 miliardi la raccolta da clientela. Un segnale positivo dovuto anche al miglioramento della dinamica dei prestiti bancari.

Il miglioramento segnalato nel rapporto mensile Abi, infatti, svela una variazione annua, anche se minima, dello 0,1 per cento. Il mese precedente registrava un segnale negativo dello 0,4 per cento ed a novembre 2013, quando si era verificato un vero e proprio crollo, era del 4,5 per cento sempre in negativo.

Il mese di dicembre dello scorso anno, ha registrato il miglior risultato dall’aprile 2012 sul fronte prestiti bancari a famiglie ed imprese. Situazione positiva anche per le erogazioni di mutui per l’acquisto di una casa, per buona parte dello scorso anno si è verificato un incremento del 31,2 per cento.

Dall’inizio della crisi economica, che risale alla fine del 2007, ad oggi i prestiti bancari sono cresciuti passando da 1.673 a 1.820,6 miliardi di euro, quelli a famiglie e imprese da 1.279 a 1.417,5 miliardi di euro. I tassi di interesse hanno contribuito molto al miglioramento per via della diminuzione, il tasso medio sul totale dei prestiti è risultato pari al 3,61 per cento.

Per l’acquisto di una casa, le nuove operazioni hanno visto un calo fino al 2,76 per cento; nel mese precedente si segnalava 2,91 per cento che ha rappresentato il valore più basso da ottobre 2010). Cresce ulteriormente il rischio per gli istituti di credito che concedono i prestiti bancari, infatti, le sofferenze, a novembre, hanno superato 181 miliardi, ad ottobre si attestavano a 179,3 miliardi.

Anche le sofferenze nette registrano a novembre un aumento, passando dagli 83 miliardi di ottobre agli 84,8 miliardi di novembre. A dicembre dello scorso anno, lo spread sui prestiti bancari a famiglie ed imprese, ha continuato a mantenere i tassi particolarmente bassi.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.