Mercato dei mutui: domande in crescita del 15 per cento secondo Crif

Mercato dei mutui domande in crescita del 15 per cento secondo Crif
Mercato dei mutui
Confermata la ripresa delle domande di mutui, l’Osservatorio Crif anticipa che l’anno appena terminato si è chiuso con un segno positivo del 15 per cento.

L’anno che è appena terminato, ha visto il mercato dei mutui in netta ripresa, un vero e proprio boom si è verificato nel mese di dicembre. Secondo quanto anticipato da Crif a Casa24 Plus, lo scorso anno si è chiuso con un bilancio positivo, un aumento del 15 per cento rispetto allo scorso anno. Il dato ancor più confortante è che si tratta di richieste di finanziamento per l’acquisto della casa e non solo preventivi, nel complesso, si registra un +30,6 per cento su base annua.

Ancor più incoraggiante se si pensa che risulta essere il miglior risultato relativo al mercato dei mutui dopo tre difficili stagioni, il cui picco negativo si verificò nel 2012, quando si registrò un pesante -41,8 per cento. Complice di questo gioco al rialzo, soprattutto il tasso variabile molto conveniente, il 60 per cento dei contratti di mutuo, infatti, viene stipulato con questo tasso. Altra componente molto rilevante sono le surroghe che corrispndono a circa il 30 per cento sul totale. Questi ultimi, inoltre, sono i più sicuri per gli istituti di credito che conoscono già l’affidabilità economica del mutuatario.

Confermata anche la riduzione del prezzo medio degli importi: 124.346 euro nel 2014, contro i 127.328 del 2013. Sono da tenere in considerazione, in questa analisi del mercato dei mutui, le differenze territoriali, in alcune regioni, come Basilicata e Umbria, si registrato gli importi più bassi. Fra le zone più frequentate, si distingue Milano che porta la media della regione a 132.590 euro, ancora più alto a Roma che porta il Lazio a primeggiare con 145.392 euro.

mercato dei mutui florido in Trendito Alto Adige soprattutto per le soconde case, una fascia alta di 153.909 euro di media. In primno piano, comunque, resta l’acquisto della prima casa che rappresenta una grossa fetta di mercato. Il trend degli acquirenti resta quello di chiedere il minimo indispensabili, prolungando la durata del mutuo.

La durata media del mutui è di 25-30 anni (26,8 per cento), il 19,5 per cento è fra i 20 e 25 anni e il 22,5 per cento tra 15 e 20 anni. Gli importi variano, il 28 per cento si ferma a 75mila euro, il 20,2 per cento tra 75 e 100mila, il 28,7 per cento tra 100 e 150mila e il 20,1 per cento fino a 300mila. Le previsioni per il 2015 sono positive, si conferma una crescita delle erogazioni.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.