Investimenti immobiliari: torna l’interesse degli investitori europei

Investimenti immobiliari torna l'interesse degli investitori europei
Investimenti immobiliari
Torna a crescere l’interesse di investire in tutta Europa e soprattutto per le città più colpite dalla crisi. Milano guadagna posizioni nella classifica.

Nonostante la crisi e le incertezze, gli investimenti immobiliari sembrano essere tornati nel mirino degli investitori che sperano in una celere ripresa economica in Europa. Secondo il rapporto Emerging Trend in Real Estate Europe 2015, pubblicato da PwC e Urban Land Institute, le città maggiormente colpite dalla crisi sono le più richieste.

Infatti, sono soprattutto questi i mercati più in ripresa per gli investimenti immobiliari, così nella classifica di quest’anno si vede Madrid conquistare ben 16 posizioni, Atene saltarne 23, Lisbona con +17. Buone notizie anche per l’Italia, come emerge dal rapporto, Milano sale di 9 posizioni. Gli intervistati sostengono che a rendere possibile il business contribuiscono molti fattori, fra i quali la carenza di asset di qualità, la regolamentazione crescente e la sostenibilità, oltre alle vendite forzose da parte delle banche.

La carenza di alloggi in tutte le principali città europee, orienta gli investimenti immobiliari verso il residenziale. In particolare, nuovi filoni di investimenti sono rappresentati da case per gli studenti, residenze per anziani e malati cronici, soprattutto per la grande rilevanza che questi alloggi occupano nell’agenda dei governi molto impegnati a garantire loro un buono stile di vita. Nel Regno Unito e in Germania, infine, sono particolarmente interessati al residenziale ai fini di locazioni.

I principali mercati di investimento in Europa sono Berlino che ha guadagnato posizioni rispetto allo scorso anno riuscendo a posizionarsi in prima posizione, riuscendo persino a spodestare Monaco, grazie anche alla scelta di molti giovani di vivere in città.

Nella seconda posizione della classifica degli investimenti immobiliari, troviamo Dublino favorita dal forte aumento degli affitti a causa della poca offerta, alla crescita dell’occupazione e la risalita dell’economia. Ha guadagnato posizioni anche Madrid nel mirino di molti investitori internazionali. Perde terreno Amburgo, non tanto per un declino vero e proprio ma perchè gli investitori si sono orientati su mercati più piccoli e meno consolidati.

La sorpresa nella classifica è rappresentata da Atene che salta ben 23 posizioni piazzandosi in quinta. Nonostante gli investitori siano più orientati verso altri mercati problematici come Spagna, Irlanda e Italia, la Grecia sta cominciando ad attirare l’attenzione di iinvestimenti immobiliari attratti dalla ripresa economica.

Milano guadagna 9 posizioni saltando dal 21mo al 12mo posto malgrado le incertezze politiche ed una economia traballante. In crescita soprattutto il mercato degli investimenti immobiliari destinati ad uffici. Scende invece Roma, malgrado l’interesse degli investitori, le opportunità sono limitate.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.