Regime dei minimi per i professionisti da gennaio 2015

Regime dei minimi per i professionisti
Regime dei minimi per i professionisti

Dal 1° gennaio 2015 nuovi minimi per i professionisti che vogliono iscriversi al nuovo regime fiscale agevolato. Imposta sostitutiva al 15% per redditi fino a 15 mila euro senza limiti di tempo.

Dal prossimo gennaio 2015 scatterà il nuovo regime dei minimi, che elimina in parte alcuni benefici di cui hanno fruito finora i professionisti che vi hanno aderito. Primo fra tutti il sostituto d’imposta al 5% che dall’anno nuovo sarà invece al 15%.

Molte associazioni professionali, infatti, invitano i professionisti che prevedono l’apertura di una partita Iva nell’anno nuovo ad iscriversi  entro il 31 dicembre 2014, per poter fruire dei vantaggi del vecchio regime per cinque anni almeno.

La Legge di Stabilità per il 2015 ha introdotto un nuovo regime dei minimi agevolato al quale possono accedere i professionisti con Partita Iva che nell’anno precedente hanno sostenuto spese fino a 5 mila euro lordi per lavoro accessorio e lavoratori assunti anche a progetto.

Al nuovo regime dei minimi agevolato possono accedere anche i professionisti che, al momento della chiusura dell’esercizio finanziario, hanno registrato un costo dei beni strumentali fino a 20 mila euro. Da precisare che non rientrano nel beneficio gli immobili usati per l’esercizio della professione.

Chi aderisce al nuovo regime dei minimi agevolato è escluso dagli studi di settore e può utilizzare fino al 49% del proprio reddito per eventuali collaboratori.

Non possono fruire del nuovo regime dei minimi agevolato i professionisti che durante l’anno, oltre ad esercitare la libera professione, percepiscono anche un reddito da lavoro dipendente superiore a 20 mila euro.

I vecchi minimi, cioè quelli con ricavi fino a 30 mila euro, che pagano l’imposta al 5%, non passeranno automaticamente al nuovo regime dei minimi, ma resteranno nel vecchio regime fino al compimento dei 35 anni o allo scadere del quinquennio agevolato.

Con il nuovo regime dei minimi arriva un aumento della tassazione rispetto al vecchio sistema, ma non ci saranno più limiti di età e di tempo. Tuttavia, l’aumento della tassazione forfetaria avrà un impatto significativo sui redditi dei professionisti, che tra il 2005 e il 2013 sono diminuiti in media del 39,2%.

C’è da sperare in un provvedimento  che dovrebbe essere varato a breve per le partite Iva che non hanno tratto nessun beneficio dalla Legge di Stabilità.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.