Bonus ristrutturazioni: valido anche per il recupero del sottotetto

Bonus ristrutturazioni valido anche per il recupero del sottotetto
Bonus ristrutturazioni
Il recupero dei sottotetti con aumento di volumetria, hanno diritto a usufruire del bonus ristrutturazioni. La conferma arriva dalla Commissione Tributaria di Bergamo.

La novità relativa al bonus ristrutturazioni arria dalla Commissione Tributaria Provinciale di Bergamo che, con sentenza 320/10/14, ha sancito che gli interventi edilizi per il recupero dei sottotetti ai fini abitativi che comportino aumento di volumetria, possono usufruire delle detrazioni fiscali.

La sentenza scaturisce da un caso preso in esame dalla Ctf provinciale di Bergamo secondo il quale un contribuente aveva fatto ricorso per una cartella di pagamento la cui origine era un controllo dell’Agenzia delle entrate che aveva recuperato le somme portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi, relativamente ad alcune spese sostenute per lavori di ristrutturazione edilizia.

La Commissione tributaria ha condiviso la decisione presa dall’Agenzia delle Entrate ed ha fatto appello alla legge 15/1996 della Regione Lombardia e alla sentenza della Corte di Cassazione. L’Agenzia delle Entrate, invece, si appellava alla normativa 4/E/2011 che stabilisce che il bonus ristrutturazioni spetta “solo in caso di fedele ricostruzione, nel rispetto di volumetria e sagoma dell’edificio preesistente”, escludendo, dunque, l’amplieamento della volumetria.

Ricordiamo che il recupero è consentito per i sottotetti accatastati fino al 31 dicembre 2013, in edifici collocati nei centri urbani con destinazione residenziale per almeno il 25 per cento della superficie utile. La legge consente interventi di recupero ai fini abitativi, ammettendo anche interventi edilizi quali abbassamento dell’ultimo solaio per permettere di realizzare le altezze minime e apertura di finestre, abbaini e lucernai.

Nel caso preso in esame dalla Commissione Tributaria provinciale di Bergamo, si è tenuto a rilevare che la legge regionale a proposito del recupero dei sottotetti, anche se con aumento di volumetria “non deve essere considerato urbanisticamente un vero e proprio aumento”, purché si mantenga inalterata la superficie, e per tali interventi non è neppure richiesta l’adozione e approvazione di un piano attuativo.

In conclusione, secondo il Ctp di Bergano, risoluzioni e circolari dell’amministrazione finanziaria non hanno valore di legge, dunque, non risultando vincolanti e possono essere disattese dal giudice tributario. Il contribuente, insomma, ha vinto il ricorso ed ha ottenuto il bonus ristrutturazioni.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.