Pannelli fotovoltaici: come installarli nelle parti comuni

Pannelli fotovoltaici come installarli nelle parti comuni
Pannelli fotovoltaici
Si possono applicare pannelli fotovoltaici nelle parti comuni a patto che l’installazione non ne alteri la destinazione e non leda i diritti degli agli altri condomini.

Esiste la possibilità di installare pannelli fotovoltaici nelle parti comuni di un condominio seguendo le regole di carattere generale che riguardano l’uso di beni comuni introdotte dalla riforma del condominio. L’articolo 1102, primo comma c.c., che regolamenta l’utilizzazione delle parti comuni a fini individuali, sancische che non esiste alcun ostacolo all’utilizzo di pannelli fotovoltaici da parte del singolo condomino, a patto che non se ne alteri la destinazione originale e non impedisca agli altri condomini di poterne usufruire secondo i loro diritti.

La norma stabilisce altresì che l’installazione di pannelli fotovoltaici dovrà avvenire a proprie spese senza la possibilità di chiedere una eventuale partecipazione economica agli altri condomini. La Cassazione, intervenuta sull’argomento, specifica che un condomino ha il diritto di utilizzare i beni comuni per uno scopo esclusivo purchè non alteri la consistenza e la destinazione di esso e non impedisca l’altrui uso paritario.

Non è escluso che, per l’applicazione di pannelli fotovoltaici, debba essere richiesto l’intervento di un’assemblea condominiale che dovrà deliberare l’eventuale modificazione delle parti comuni. Tale intervento non va considerato come autorizzazione all’esecuzione dei lavori, bensì, avrà il compito di disciplinare l’uso dei beni comuni.

L’amministratore dovrà essere informato delle eventuali modifiche da apportare nelle parti comuni e delle modalità degli interventi necessari per l’applicazione dei pannelli fotovoltaici. Sarà lo stesso amministratore a convovare l’assemblea che prenderà le opportune decisioni relative, fra gli altri, ad una eventuale soluzione alternativa o, comunque, imporre precauzioni per la salvaguardia della stabilità dell’edificio e per la conservazione del decoro architettonico.

L’assemblea potrà decidere la ripartizione dell’uso del lastrico solare e delle altre parti comuni oltre ad esigere una garanzia per gli eventuali danni che potrebbe derivare dagli interventi di applicazione di pannelli fotovoltaici. Va ricordato che sarà fondamentale ottenere il voto favorevole della maggioranza dei partecipanti all’assemblea e 2/3 del valore millesimale dell’edificio.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.