Consumi energetici: calano i consumi, quanto spende ogni famiglia

Consumi energetici calano i consumi, quanto spende ogni famiglia
Consumi energetici
La domanda di energia delle famiglie italiane è in calo, si torna indietro negli anni. Complessivamente sono stati spesi 42 miliardi di euro.

I consumi energetici in Italia sono in calo del 5,1 per cento rispetto al precedente anno. Il dato emerge dal rapporto redatto dall’Unione Petrolifera che ha vagliato tutte le fonti. I valori tornano indietro nel tempo, intorno alla fine degli anni ’80, una contrazione che non riguarda le energie rinnovabili che indicano un segnale positivo pari al 3,9 per cento.

L’Istat, invece, segnala che ogni famiglia italiana ha speso 1,635 euro, pari ad una spesa complessiva per consumi energetici di 42 miliari di euro. Dai dati emerge che la quasi totalità delle famiglie risiede in abitazioni dotate di impianti di riscaldamento sia degli ambienti che dell’acqua, in controtendenza, invece, gli impianti di raffreddamento.

Dai dati diffusi risulta che solo l’1,5 per cento delle famiglie residenti in Valle d’Aosta sono attrezzate con impianti di condizionamento, più alta la percentuale per i residenti in Sardegna che si attesta al 50 per cento. Gli impianti autonomi per il riscaldamento di ambienti e acqua, sono i più diffusi, al Sud sono più frequenti gli apparecchi singoli, al Nord i centralizzati. Infine, la maggior parte degli italiani usa il metano per alimentare gli impianti di riscaldamento di ambienti e acqua.

Differenti anche le spese di consumi energetici delle famiglie fra Nord e Sud dove le cifre sono più contenute, in linea di massima al Nord si spende il 30 per cento in più del Mezzogiorno. Le cifre variano anche in base al numero dei componenti della famiglia e all’età di essi, una famiglia monocomponente spende circa 650 euro in meno rispetto a una coppia con figli.

Nella stagione invernale, la quasi totalità delle famiglie italiane utilizza gli impianti di riscaldamento tutti i giorni per 8 ore (87 per cento). Un sensibile incremento territoriale, si riscontra a Bolzano (98 per cento) e Sicilia (62 per cento). Le famiglie residenti al Nord accendono in media due ore in più rispetto a quelle del Centro e tre ore e mezzo in più rispetto a quelle del Sud.

Le lampadine a basso consumo energetico hanno sostituito da tempo quelle tradizionali. Per abbattere i consumi energetici, gli italiani dichiarano di aver investito piccoli e grandi capitali. Più di una famiglia su cinque utilizza legna con un consumo medio annuo di 3,2 tonnellate, solo il 4,1 per cento ricorre al pellets. I maggiori consumi di legna riguardano i comuni montani, Umbria e Trentino Alto Adige.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.