Rent to buy: l’affitto con riscatto sempre più apprezzato

Rent to buy l'affitto con riscatto sempre più apprezzato
Affitto a riscatto
Sempre più diffuso l’affitto con riscatto che consente di accedere all’acquisto della casa. Una formula conveniente sia per il compratore che per il venditore.

La nuova formula Rent to buy, sta prendendo sempre più piede anche in Italia dove è sempre più evidente il divario tra prezzo richiesto e prezzo proposto. L’affitto con riscatto sembra essere la soluzione ideale per chi vuole acquistare casa decidendo come e quando formalizzare l’acquisto vedendosi riconosciuti tutti o quasi i canoni versati al proprietario dell’immobile.

A spiegare la formula Rent to buy è una società del Gruppo Tecnocasa: “La norma non impone vincoli né sul piano soggettivo né su quello oggettivo, con la conseguenza che i contratti possono essere stipulati sia da persone fisiche che da società e possono essere applicati sia a immobili abitativi che terziari in senso lato; per quanto non espressamente previsto rimanda alla disciplina dell’usufrutto con riguardo in particolare all’inventario e alla ripartizione delle spese di manutenzione. Ampio spazio è lasciato all’autonomia privata nella definizione della durata, all’obbligatorietà o meno dell’acquisto e alla quota di canoni da considerare a sconto dal prezzo”.

Il Rent to buy prevede anche l’eventuale fallimento di una delle due parti che hanno stipulato il contratto. Se fosse il conduttore, sarà il curatore fallimentare a valutare la validità del contratto, con la possibilità di vedersi restituiti i canoni corrisposti: “L’evidenza di questi anni dimostra che molto spesso il RtB è promosso da società immobiliari e quindi se a fallire fosse il concedente, il contratto proseguirebbe e l’eventuale azione revocatoria ai sensi dell’art. 67 L.F. non sarebbe esperibile in quanto il contratto trascritto è stato precedentemente trascritto. Questa rappresenta la vera tutela a favore del conduttore contenuta nella norma”.

I vantaggi del Rent to buy, fra gli altri, sono la disponibilità immediata dell’immobile e la possibilità di fissare il prezzo; la possibilità di avere più tempo a disposizione per vendere la vecchia casa; risparmio immediato degli oneri finanziari del mutuo che verrà acceso solo al momento dell’esercizio di opzione di acquisto. La società costruttrice, infine, potrà mettere a reddito il patrimonio immobiliare; il conduttore avrà tutto l’interesse ad acquistare vista la patrimonializzazione delle somme versate.

A rivolgersi alla formula Rent to buy sono in maggioranza giovani coppie che iniziano una convivenza, ragazzi che necessitano di spazi più ampi per l’arrivo di un figlio ed hanno bisogno di tempo per vendere la precedente abitazione o persone separate che devono acquistare subito casa.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.