Bonus 50% anche per l’acquisto di una casa già ristrutturata

Bonus 50 per cento anche per l’acquisto di una casa già ristrutturata
Bonus 50 per cento anche per l’acquisto di una casa già ristrutturata

Il bonus 50% è fruibile non solo per la ristrutturazione della casa, ma anche per l’acquisto di un immobile ad uso abitativo ristrutturato da imprese di costruzione. Modalità e requisiti essenziali.

È possibile fruire del bonus 50% anche per l’acquisto di un immobile già ristrutturato non solo per la ristrutturazione di un immobile, a condizione che questo sia classificato come civile abitazione, che sia cioè ad uso abitativo, e sia stato ristrutturato da imprese di costruzione.

In base alla Legge 147/2013, per fruire del bonus 50% è necessario rispettare dei tempi precisi: l’impresa di costruzione deve ultimare i lavori entro il 31 dicembre 2014 e il rogito notarile per l’alienazione o assegnazione dell’unità immobiliare, che fa parte dello stabile ristrutturato, deve essere sottoscritto entro e non oltre il 30 giugno 2015.

Del bonus 50% per l’acquisto di un immobile ristrutturato da un’impresa di costruzione si può fruire quando l’immobile è stato sottoposto dall’impresa stessa a interventi di restauro e risanamento conservativo (il ripristino e rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio, ad esempio, o l’installazione di elementi accessori e impianti necessari) e a interventi di ristrutturazione edilizia che rendono un immobile diverso dall’origine in tutto o in parte.

Per fruire del  bonus 50% sono necessari alcuni requisiti essenziali:

*l’acquisto o l’assegnazione dell’immobile deve avvenire entro 6 mesi dalla fine dei lavori

*l’immobile acquistato o assegnato deve far parte di un edificio sul quale sono stati eseguiti interventi di restauro e di risanamento conservativo o di ristrutturazione edilizia riguardanti l’intero edificio.

In caso di stipula del compromesso di vendita, l’acquirente può fruire della del bonus 50% se viene deciso il rogito entro 6 mesi dalla fine dei lavori sull’immobile, ma non è obbligato ad effettuare l’acquisto con bonifico.

NOTA

L’acquirente dell’immobile dovrà calcolare la detrazione Irpef su un importo forfettario pari al 25% del prezzo di vendita o di assegnazione dell’abitazione, indipendentemente dal valore degli interventi eseguiti.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.