Mutui in ripresa: ma gli italiani preferiscono gli affitti

Mutui in ripresa ma gli italiani preferiscono gli affitti
Mutui in ripresa
L’offerta degli immobili in vendita è in crescita, ma gli italiani preferiscono i contratti di locazione nonostante i tassi di interesse siano molto bassi. Il mercato è in ripresa solo grazie alle surroghe ed al rifinanziamento di prestiti.

Con una buona dose di ottimismo, si parla di mutui in ripresa, ma la realtà dei fatti è ben diversa, gli italiani sono sempre più orientati verso le case in affitto, più che altro costretti a dover scegliere fra un mutuo che le banche non concedono e la necessità di avere un tetto sulla testa.

La casa è un punto saldo per gli italiani, e non solo, un investimento fondamentale in questi tempi di incertezze. Comprar casa è diventato quasi impossibile, e non si parla più di prezzi astronomici, la tendenza è al ribasso, ma, in tempi di ristrettezze, si cerca la soluzione più semplice ed economica. A detta delle agenzie immobiliari, anche se gli affitti rendono poco in termini di provvigione, consentono ai professionisti dell’intermediazione di far quadrare i bilanci.

Di mutui in ripresa, in buona sostanza, non se ne vedono molte tracce, anche se le banche sembrano più disponibili ad erogare prestiti ad un tasso di interesse molto più basso rispetto agli anni precedenti ed il prezzo delle case è in continuo calo, una buona fetta di italiani non si può permettere di acquistare casa.

La domanda è alta ma i criteri di finanziamento degli istituti bancari ne escludono una buona parte. La disoccupazione pesa molto, i contratti di lavoro sicuri ed a lungo termine latitano, dunque, il sogno di comprare una casa viene rimesso nel cassetto in attesa di tempi migliori. In tutto questo, Abi Bankitalia parla di mutui in ripresa e di erogato che sta tornando a guadagnare terreno. La ripresa è di fatto costituita in gran parte da surroghe e rifinanziamento di vecchi prestiti.

In controtendenza, invece, il mercato degli affitti che mostra segnali di dinamismo, anche grazie al calo dei canoni di affitto sia nelle grandi città che nei capoluoghi di provincia. La grande offerta ha calmierato i prezzi. Oltre la metà degli italiani, non potendo accedere al mutuo e non avendo la possibilità di pagare in contanti gran parte dell’acquisto, sceglie di trovare l’abitazione principale in affitto.

Per i mutui in ripresa e per tornare ai tempi d’oro, forse, gli italiani dovranno attendere ancora un po’.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.