Mutui acquisto casa: a settembre 2014 secondo CRIF

Mutui acquisto casa a settembre 2014 secondo Crif
Mutui acquisto casa
Un percorso lento ma costante che vede un miglioramento delle richieste di mutui. La strada per tornare alla normalità è ancora lunga.

La situazione sta migliorando, i mutui acquisto casa sono in risalita anche secondo CRIF. Un segnale positivo registrato a settembre che riguarda le richieste degli italiani intese non come semplici preventivi, ma aperture di istruttorie formali. La percentuale è del 14,7 per cento in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Prosegue, dunque, la tendenza al rialzo iniziata a luglio 2013 dopo due anni dal crollo verticale. Un percorso di recupero, lento ma costante, che fa ben sperare che lo stallo si sblocchi anche se ci vorrà ancora un lungo tempo per tornare alla normalità. L’analisi mette a cofnrondo i primi tre trimestri dell’anno scorso, l’incoraggiante segno in positivo dell’11,8 per cento conferma l’interesse degli italiani a richiedere mutui acquisto casa.

Fra i lati positivi di questo nuovo trend è il fatto che 4 immobili su 10 sono stati comprati senza ricorrere ai mutui acquisto casa. Ed ancora più significativi i dati emersi dall’analisi CRIF riferiti all’importo medio dei mutui richiesti nel corso degli ultimi due anni. Nei primi nove mesi dell’anno in corso il valore era pari a 124.199 euro, inferiore ai 127.685 del 2013 e ancor più lontano dai 131.576 euro di pari periodo del 2012.

Le motivazioni, in linea generale, si trovano nella cautela delle famiglie che si rivolgono a mutui acquisto casa riducendo al massimo l’importo richiesto per non far gravare sul bilancio familiare rate molto gravose, ma influisce anche la progressiva riduzione del prezzo degli immobili.

CRIF ha analizzato anche le fasce di importi che negli ultimi nove mesi erano al di sotto dei 100mila euro; in crescita quella inferiore ai 75mila che si attesta all’1,6 per cento in più rispetto allo stesso periodo 2013 (arrivando a una quota pari al 28,3 per cento del totale). Si conferma la tendenza degli italiani a richiedere mutui acquisto casa per importi che sono compresi nella fascia tra i 100mila e i 150mila euro.

Sul fronte durata dei mutui, si consolida la durata compresa tra i 25 e i 30 anni. Infine, l’età di chi ricorre ai mutui acquisto casa è compresa nella fascia tra i 35 e 44 anni (34,5 per cento) seguita da quella tra i 25 e i 34 anni.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.