Investimenti internazionali in Europa

Investimenti internazionali
Investimenti internazionali

Investimenti internazionali nell’immobiliare sono previsti per i prossimi 12 mesi nell’area Emea, dove affluiranno anche investitori extra Emea, provenienti da Europa, Medio Oriente e Africa. Previsti aumenti degli investimenti immobiliari.

Buono il livello di interesse di investitori provenienti dall’Asia e dagli Stati Uniti, seguiti dai canadesi, tutti  interessati a chiudere operazioni nell’area nei prossimi 12 mesi. Questo quanto risulta dall’indagine Global Investor Sentiment 2015 condotta da Colliers International.

Il rinnovato appeal degli immobili europei per gli investimenti internazionali nasce dal basso livello dei tassi di interesse nell’area. Le società quotate d’Europa, in particolare, dimostrano di essere molto competitive nei mercati più importanti dominati negli ultimi anni da capitale asiatico e nordamericano. Secondo le previsioni Colliers International, nel corso del 2015 si espanderanno nei paesi d’origine oltre che oltre confine.

Dal monitoraggio del capitale in ingresso emerge che il capitale asiatico ora non è più concentrato solo su Londra città, ma anche su altre grandi città d’Europa, come Monaco di Baviera, Francoforte, Parigi, Madrid e Roma.

Il volume complessivo degli investimenti internazionali si è posizionato intorno ai 128 miliardi di euro nel terzo trimestre 2014, fino al 5% in più rispetto allo stesso periodo del 2013. Un risultato che lascia ben sperare in un quarto trimestre 2014 forte e in una crescita dei volumi di investimento nel corso del prossimo 2015.

Fra gli investimenti internazionali sempre più appetibili per gli investitori sono i centri commerciali e gli uffici. La dimensione dell’investimento in questo settore, infatti, consente ai grandi fondi istituzionali il livello di esposizione finanziaria desiderato con un minimo di spesa e un ritorno sul debito che riesce a finanziare le operazioni. Oltre al fatto che per queste operazioni è possibile operare in partnership con un forte player locale.

In particolare, gli interessi degli investitori Emea sono puntati su Londra; sulle 6 grandi città della Germania con Berlino in testa; su Parigi e Madrid Cresce anche il numero di investitori dell’area Emea negli Stati Uniti, in particolare nella città di New York (18%), in zona Asia-Pacifico, Cina e Australia.

Nel corso del 2015 gli investitori, in particolare i mediorientali, ricorreranno al credito per gli investimenti internazionali.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.