Case vacanza in montagna: frena il mercato, prezzi in calo

Case vacanza in montagna
Case vacanza in montagna

Previsioni concordi sul trend delle case vacanza nelle località montane nei primi sei mesi del 2014. Segnalazioni di Scenari Immobiliari e Tecnocasa in sintonia sul calo degli acquisti in montagna. A monte il carico fiscale e le incertezze economiche di piccoli e medi imprenditori e liberi professionisti.

Un calo della domanda di case vacanza sintetizzabile  in un totale di vendite di 21mila unità, contro le 6.500 transazioni del 2009 e un totale di 34mila seconde case vendute, con una perdita delle quotazioni del 3,6%.

Quali le preferenze alla base delle scelte per l’acquisto delle case vacanza in montagna? Anzitutto il prezzo e anche l’efficienza energetica per il contenimento dei costi, più che la location che una volta era tra le priorità fra le preferenze d’acquisto in questo particolare settore dell’immobiliare. Oggi si preferiscono i prezzi decisamente più vantaggiosi di località meno turistiche.

In testa alla classifica per il ribasso dei prezzi delle case vacanza l’Abruzzo con -5,6% e a seguire il Piemonte con una contrazione dei valori del 4,5%, il Trentino Alto Adige con -3,3%, la Valle d’Aosta con -3%. Valori stabili in  Veneto con un -0,6%. Di seguito in dettaglio…

In Valle d’Aosta località preferite per l’acquisto di case vacanza Brusson e Champoluc in Val d’Ayas, dove le quotazioni vanno da 4mila euro al metro quadrato per le abitazioni in buono stato fino a 6mila euro al mq per le soluzioni ristrutturate. Cresce l’offerta anche per le abitazioni di prestigio ma in calo la domanda in Valtournenche, dove  le quotazioni oscillano fra i 2mila e i 3mila euro al mq, mentre le nuove vanno da 3mila a 4mila euro al mq. Con un budget dei potenziali compratori di 100-120mila euro per piccoli bilocali o trilocali in zone meno conosciute, ma interessanti a livello paesaggistico e naturalistico.

In discesa del 4,5% le quotazioni delle case vacanza nelle località turistiche del Piemonte. E anche in Trentino Alto Adige con un calo dei prezzi del 3,3% nella prima parte dell’anno. Un mercato più stabile si trova sull’Altopiano della Paganella, ad Andalo in particolare, dotata di moderni impianti sciistici e ben servita. In centro si può acquistare qualche soluzione ristrutturata a 3.800 euro al mq.

In Veneto, invece, i valori delle case vacanza scendono solo dello 0,6%: sull’altopiano di Asiago, in particolare, i valori delle seconde case scendono dell’-1,3%  e sale l’offerta anche per l’aumento delle tasse e delle spese di mantenimento.

In Emilia Romagna le quotazioni delle case vacanza sono diminuite del 2,7%. In diminuzione i prezzi delle abitazioni a Serramazzoni, un comune turistico situato subito dopo Modena, ma in calo la domanda causa la diminuita disponibilità di spesa dei potenziali acquirenti.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.