Risparmio energetico a “2014: Ritorna al futuro!” in corso a Genova

Risparmio energetico a 2014: Ritorna al futuro!
Risparmio energetico a 2014: Ritorna al futuro!

È aperta al pubblico, da sabato 25 ottobre, nell’ambito del Festival della Scienza, la mostra “2014: Ritorna al futuro!”,  finalizzata alla promozione di un consumo responsabile dell’energia elettrica e dell’acqua e, quindi, al risparmio energetico.

La mostra “2014: Ritorna al futuro!”, aperta al pubblico fino al 2 novembre presso il Porticato maggiore di Palazzo Ducale, a Genova, è il punto d’arrivo di un percorso che ha portato alla ricostruzione virtuale dell’abitazione del futuro, con un focus speciale sulla cucina: una sorta di cervello digitale, il sistema “Pem”,  che segnala tutte le fonti di energia in azione anche nei momenti in cui non sono necessarie.

Lo scopo della mostra, quindi, è quello di sensibilizzare al risparmio energetico. Il sistema Pem, infatti, calcola i consumi energetici della casa, regola l’intensità dell’illuminazione e segnala eventuali luci superflue per evitarne lo spreco.

Ma non finisce qui: toccando sui pannelli i contenitori dei rifiuti, il magico Pem indica la quantità di scarti prodotta, la tipologia, il grado di riempimento dei contenitori stessi e il valore della relativa tassa annuale.

“2014: Ritorna al futuro!” è il punto di arrivo di un percorso che descrive la storia delle maggiori fonti di energia, le cosiddette “public utilities”, dal passato ai nostri giorni. Fonti preziose: acqua potabile, gas, energia elettrica, trattamento dei reflui e gestione dei rifiuti.

Un momento di riflessione, quindi, “2014: Ritorna al futuro!”, che sottolinea l’importanza del risparmio energetico non solo nell’ambito dell’economia familiare, ma anche, in senso lato, dell’economia generale.

“2014: Ritorna al futuro!” è stata organizzata dal Gruppo Iren (multiutility attiva in settori come l’energia elettrica e termica, il gas, la gestione dei servizi idrici e ambientali) e la Fondazione Amga, che promuove iniziative finalizzate alla tutela dell’ambiente.

Riassumendo in poche parole i vantaggi dell’abitare in un futuro forse prossimo, potremmo farlo con un acronimo: Pem. La sigla sta per “Personal energy&environment manager” ed è l’idea intorno a cui ruota la casa di domani, così come descritta nella mostra “2014: Ritorna al futuro!”.

Un’idea che a sua volta ruota intorno ad un obiettivo unico: il risparmio energetico visto in un’ottica più ampia che, oltre i confini domestici, va ad un’economia generale in positivo.

Infatti, uno dei pannelli interattivi mostra una finestra che si apre sulla città del futuro, sull’attenzione al risparmio energetico mediante strumenti multimediali che ne descrivono alcuni aspetti: semafori e parcheggi intelligenti, lampioni a Led, sistemi di controllo automatici delle reti idriche e di riscaldamento. Tutto per non sprecare risorse preziose per la vita del Pianeta.

 

 

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.