Case Vacanza: locazioni turistiche in aumento a Lecce

Case Vacanza: locazioni turistiche in aumento a Lecce
Case Vacanza: locazioni turistiche in aumento a Lecce

Fra le mete più richieste dai turisti, anche d’oltreoceano, spicca Lecce, la “regina del Salento”, come risulta da una classifica stilata da Subito.it. Lecce è fa le mete preferite da chi cerca casa vacanze.

Per tutte le occasioni di vacanza, per le ferie estive, per i ponti di primavera, Lecce è un polo d’attrazione turistica veramente speciale per tanti italiani. Come emerge dalla classifica che pone Lecce fra le province più richieste nella ricerca di case vacanza: per l’atmosfera elegante e il fascino barocco.

Grafico all’insù, quindi, per il mercato immobiliare di Lecce. Una buona ripresa cui ha dato un forte impulso la domanda in crescita delle locazioni non solo turistiche, ma anche per uso abitativo. Non solo case vacanza, dunque!

Anche i piccoli investitori cercano i 50-60 mq sotto la soglia dei 100 mila euro, da acquistare senza ricorrere a mutui o prestiti, per reimmetterli poi sul mercato come case vacanza da dare in locazione, anche per affitti brevi a turisti di passaggio, che si fermano in città per qualche giorno o una settimana al massimo.

Un momento che lascia ben sperare per la ripresa del segmento delle case vacanza e delle locazioni in genere. Il comparto delle locazioni è, peraltro, abbastanza dinamico nel capoluogo pugliese: la domanda è in aumento, a fronte però di un’offerta molto abbondante, che contribuisce a mantenere i canoni stabili e talvolta con tendenze al ribasso.

Per quanto riguarda le zone preferite, chi cerca l’edilizia residenziale nuova preferisce la periferia, dove  i prezzi vanno  dai mille a 2mila euro al mq e l’offerta è ancora molto abbondante. Piace il centro storico (le classiche zone Sant’Oronzo-Duomo) e la Santa Rosa, anche se più decentrata.

A monte dell’attuale ripresa del mercato immobiliare leccese, nel segmento abitativo e nel comparto delle locazioni di casa vacanza, è un mix di fattori: calo dei prezzi abbassati del 5-10% nel giro degli ultimi 12 mesi, oltre al più facile accesso al mutuo per una  maggiore disponibilità delle banche che tuttavia, per il mutuo casa, restano ancora un po’ restrittive.

Staremo a vedere come si svilupperà la situazione in questo scorcio di fine anno 2014, un periodo in cui notoriamente si chiudono eventuali trattative in sospeso. I dubbi sono molteplici: l’aumento delle richieste di locazioni di case vacanza o di locazioni ad uso abitativo è stato bilanciato da una ripresa delle compravendite?

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.