Rilanciare le città: il quartiere Isola a Milano

Rilanciare le città per rilanciare l’Italia: a partire dai quartieri
Milano quartiere Isola

Migliorare l’attrattività turistica e commerciale di un quartiere per rilanciare le città e il Paese: questo il progetto innovativo proposto dall’assessore al Commercio Turismo e Terziario di Regione Lombardia presentando “Isola a tre Piazze”, il bando predisposto da Regione 18.

Se fino a qualche anno fa era un quartiere storico, oggi il quartiere Isola a Milano è diventato il fulcro di una città poliedrica destinato ad espandersi ulteriormente. Da qui la necessità di migliorare l’attrattività turistica e commerciale che combina tradizione ed innovazione.

L’assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini ha voluto dar voce al suo progetto ed ha presentato, insieme all’assessore al Commercio e Turismo del Comune di Milano Franco D’Alfonso, “Isola a tre Piazze”, il bando predisposto da Regione 18.

Ci sono a disposizione 380 mila euro per realizzare il progetto che vuole sollecitare iniziative per l’ulteriore sviluppo e integrazione delle nuove piazze con il quartiere storico. Una trasformazione che coinvolgerà sia l’aspetto architettonico che urbanistico e che ha immediatamente coinvolto sia chi si reca per lavoro, sia per svago che per divertimento.

L’assessore Mauro Parolini vuole precisare: “Con questo progetto, che mira ad aumentare i flussi i turistici in città, in vista di Expo e soprattutto negli anni a venire, daremo una mano anche al commercio, toccato da una crisi che viviamo con grande partecipazione. Perché nuovi turisti significano nuovi clienti e nuova linfa per aiutare i commercianti a vincere una crisi che ci ha indeboliti, ma che non ci può sconfiggere. La collaborazione tra Amministrazioni nasce soprattutto per questo”.

La cifra stanziata per il progetto ‘Isola a tre Piazze’, messa a disposizione al 50 per cento dal Comune di Milano e 50 per cento da Regione Lombardia, saranno così ripartire: 200 mila euro per l’ideazione e la realizzazione di iniziative rivolte al marketing territoriale dell’area, incoming, eventi, animazione e promozione; 180 mila euro alla fornitura e posa in opera di arredi, segnaletica, totem e vario altro. In particolare si parla di luoghi di recente realizzazione come Piazza Città di Lombardia, Piazza Gae Aulenti oltre alle storiche piazze della zona.

Non è certo la prima volta che Comune di Milano e Regione Lombardia sostengono commercianti ed artigiani. Nel corso del 2014, oltre 200 micro e piccole imprese, (negozi, bar, edicole) ubicate in prossimità dei 19 cantieri milanesi, hanno chiesto un contributo a fondo perduto (complessivi 600 mila euro) sia per apportare migliorie sia per la gestione delle loro attività.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.