Mercato immobiliare oggi: momenti  di riflessione

Mercato immobiliare oggi
Mercato immobiliare oggi

Trend a rilento per il mercato della casa? Non una vera crisi, ma maggiore cautela. I motivi…

Perché maggiore prudenza? La risposta è ovvia: crisi del mercato del lavoro, i prezzi delle abitazioni, difficoltà nell’accesso al mutuo: le banche “stringono”.

Cautela, quindi, e molta riflessione prima di affrontare una spesa così significativa. La casa, comunque, rimane fra le priorità degli italiani. “Casa mon amour” anche in momenti difficili.

E sarà questa la molla che fa ben sperare per il futuro del mercato immobiliare nonostante le notizie allarmistiche che incidono molto sull’andamento del settore infondendo un generale senso di precarietà. Oltre ad una politica governativa da molti definita priva di sufficienti agevolazioni anche nei confronti dei giovani alla prima esperienza nella ricerca di una casa.

Una fotografia del mercato immobiliare che, tuttavia, non vuole essere allarmistica, ma tende a sottolineare non la crisi, ma la cautela. Quindi un  mercato che riflette ma che non ha paura del futuro.

Per gli operatori di settore, infatti, si tratta di “aggiustare il tiro” mediante una dinamica più rilassata, basata su trattative che prevedono tempi più  lunghi del solito.

Una situazione che non durerà a lungo e le prospettive nel medio periodo sono positive. Una fase riflessiva: quando decidono di acquistare, gli aspiranti acquirenti visitano molti appartamenti, ma prendono poi del tempo per la decisione definitiva.

Parliamo, quindi, di un mercato non in crisi ma in riflessione, anche perché la dinamica è sempre più selettiva, che vede l’acquisto della casa come una decisione importante per il futuro stile di vita che ogni famiglia si propone: non solo uno spazio per vivere, ma soprattutto uno spazio adeguato a determinate esigenze, studiato per determinate funzioni, ad evitare futuri, costosi adeguamenti. E crediamo sia giusto fare scelte “pensate”.

È una dinamica che riguarda  tutti gli immobili del mercato residenziale. In generale, quindi, non preoccupa più di tanto ed è di buon auspicio per il ritorno del mercato a dinamiche normali

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.